Lampada Nason Mazzega

Lampada Nason Mazzega

Bellissima lampada da tavolo con sfera in vetro soffiato e sommerso di manifattura MAZZEGA MURANO, design Carlo Nason, completamente lavorata e rifinita a mano, corredata di base in metallo, 1960.

Ottime condizioni generali di conservazione, molto scenografica e rara, impianto elettrico funzionante.

H 40 – ø 26

Categorie: , Tag: , , , , , , , , Product ID: 749
Prezzo su richiestaPrezzo su richiesta

Descrizione

Bellissima importante lampada da tavolo con sfera in vetro soffiato e sommerso di manifattura MAZZEGA MURANO, design Carlo Nason, completamente lavorata e rifinita a mano, corredata di base in metallo, 1960, ottime condizioni generali di conservazione, molto scenografica e rara, impianto elettrico funzionante.

Carlo Nason. Nato a Murano nel 1935, cresce frequentando i maestri vetrai che lavorano nella fornace di famiglia. Si appropria così delle tecniche più raffinate della tradizione vetraria dell’isola. Oltre cinquant’anni di sodalizio con questo materiale hanno prodotto in lui grande esperienza e lo sguardo sempre attento al design moderno. Agli inizi della carriera, negli anni ’60, ha collaborato con la vetreria di famiglia V. Nason & C. dove ha prodotto alcuni oggetti oggi presenti nella collezione vetro del Corning Museum of Glass, New York. Negli anni ’65-’80 ha collaborato attivamente con la vetreria A.V. Mazzega di Murano, i cui prodotti, ormai fuori produzione, sono ancora oggi battuti in numerose aste nel mondo. Ha collaborato con la Vetreria Vistosi, la Vetreria Carlo Moretti, la Vetreria Livio Seguso, tutte importanti aziende di Murano. Negli anni ’80 inizia la collabora con l’allora Gruppo Firme di Vetro di Salzano, ancora oggi con Leucos. Ha maturato esperienze anche in altri settori del design: scarponi da sci, ceramiche e grafica. Alcuni dei suoi vetri sono stati scelti dal Museum of Modern Art di New York. Negli anni ’90 ha esposto alla Galleries Difference di Parigi. Nell’ottobre del 2015 ha esposto le sue opere alla Triennale Design di Milano. È consulente della società Casinos Austria di Vienna per il settore vetro. Appassionato anche di fotografia, negli anni ’60-’70 ha vinto diversi concorsi.